Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Piacenza

Chissà come cambierà il settore agricolo dopo quest’estate dalle temperature folli

In Emilia Romagna è scoppiata la moda del bio e le imprese di prodotti biologici nel 2016 sono aumentate del 20% rispetto al 2015 arrivando a superare quota 5 mila. Chissà come se la saranno cavata in questa estate torrida e quali saranno le cifra a fine 2017. Anche perché la maggior parte di queste nuove imprese è nata nei territori di Rimini e Piacenza e quest’ultima è stata una delle province più colpite dalla siccità.

Non resta che aspettare i dati ufficiali, le stime parlano di 300 milioni di danni al settore agricolo regionale. Cerchiamo di capire meglio quante persone sono impiegate in questo comparto e come sono distribuite nei diversi territori dell’Emilia Romagna.

Più di 70 mila occupati nelle imprese agricole

Tra il 2010 e il 2016, come si può notare nel grafico in apertura, è stato segnato un incremento sia tra i dipendenti delle aziende che tra i lavoratori indipendenti. Il numero complessivo di occupati nelle imprese agricole è passato da 74 mila a 76 mila. Negli anni però l’occupazione nell’agricoltura emiliano romagnola è stata molto fluttuante, scendendo anche a 66 mila unità l’anno.

Nel 2016 sono stati impiegati circa 10 mila dipendenti in più, mentre il numero degli indipendenti occupati è calato di 8 mila unità.

A Piacenza quasi 5 mila i lavoratori agricoli

Questa la situazione generale. E nel piacentino? Gli occupati in agricoltura a Piacenza sono stati il 4,1% del totale, in numeri assoluti stiamo parlando di quasi 5 mila lavoratori.  La provincia è stata la quarta della Regione per tasso di impiegati nel settore agricolo lo scorso anno. La precedono solo Ravenna, Ferrara e Forlì-Cesena.

Ma sono pochi rispetto a quelli delle altre province

Se invece analizziamo i dati in valore assoluto, il numero di occupati nelle imprese agricole Piacenza è stata la penultima provincia dell’Emilia Romagna, come mostra il grafico.

Nel grafico qui in basso infatti sono riportate le percentuali di occupati sul totale degli impiegati nelle diverse province della Regione e il numero di addetti del settore agricolo, sempre provincia per provincia. In questa seconda classifica i circa 5 mila lavoratori agricoli di Piacenza sono stati nettamente inferiori in numero rispetto a quelli di Bologna (10.812), Ravenna (12.241), Forlì Cesena (10.244), Ferrara (10.493), Modena (11.275). Anche Reggio Emilia e Parma, le cui aziende agricole hanno dato lavoro rispettivamente a 7 mila persone, hanno superato il risultato di Piacenza.

E per il comparto agricolo si prospetta un anno duro, i danni provocati dalla siccità solo per i territori di Parma e Piacenza infatti sono di circa 100 milioni di euro. Non resta che attendere di capire chi riuscirà a sopravvivere a questa estate da 50°.

I dati si riferiscono al: 2016

Fonte: Ucer e Istat

Leggi anche:

La siccità ha provocato danni per 100 milioni

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search