Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Ferrara

La raccolta di carta (appena 22 mila tonnellate) è ai livelli più bassi in regione

Incrementata del 2,4% la raccolta differenziata a Ferrara nel 2015. La provincia ha raggiunto quota 56% di differenziata, ma questo non è stato sufficiente a farla schiodare dalla parte bassa della classifica regionale. Il grafico in apertura mostra che peggio di Ferrara hanno fatto solo Bologna, ferma al 54,4% (+ 3,4% rispetto al 2014), e Forlì-Cesena (54,7%).

La più green è stata Parma

Il miglior risultato a livello regionale è stato quello di Parma. La provincia parmense infatti ha raggiunto il 73,3% di differenziata nel 2015 e ha anche segnato l’incremento percentuale maggiore rispetto al 2014, +4,1%. Al secondo posto troviamo con il 67,6% di differenziata Reggio Emilia e a seguire Modena, con il 63,3%. Analizzando l’aumento dei tassi di differenziata il risultato peggiore però è stato quello di Ravenna, appena lo 0,3% di incremento nel 2015 rispetto al 2014. Anche Forlì-Cesena non ha brillato e ha segnato solo un aumento del 2,2%. E infine, ex-aequo per Ferrara e Reggio Emilia (+2,4%).

Lo strano caso di Rimini

C’è stata poi una provincia che ha addirittura fatto dei passi indietro. Rimini ha infatti ridotto dell’1,8% il suo tasso di raccolta differenziata tra il 2014 e il 2015. Un comunicato della Regione però spiega questa insolita diminuzione: il calo sarebbe dovuto “alla scelta delle attività produttive di mandare direttamente a recupero una parte dei rifiuti altrimenti destinati alla raccolta differenziata”. Risolto l’arcano.

Bologna vince per la quantità di materiale raccolto

Se si guardano le tonnellate di rifiuti indifferenziati e quelle dei prodotti recuperabili ci si trova di fronte ad una classifica leggermente diversa. Con oltre 314 tonnellate di materiale riciclabile è in testa Bologna, seguita da Modena (287.808 t) e da Reggio Emilia (281.452). Ferrara con le sue 130 tonnellate è stata la penultima a livello regionale. I cattivi risultati ottenuti da Ferrara possono essere spiegati analizzando i dati di raccolta registrati per ciascun materiale riciclabile.

La raccolta differenziata a Ferrara

La provincia ferrarese è riuscita a raccogliere solo 8.320 tonnellate di plastica, peggio di lei ha fatto solo Piacenza con 6.845 tonnellate. Anche per quel che riguarda carta e cartone la raccolta differenziata a Ferrara è andata male, appena 22.316 tonnellate. È stato il peggior risultato registrato in Emilia Romagna nel 2015.

Nel ferrarese anche la raccolta del legno è stata scarsa. Le 6.741 tonnellate recuperate a Ferrara sono un risultato lontano anni luce dalle 27.468 tonnellate di materiale riciclabile raccolte a Reggio Emilia. Per quanto riguarda le frazioni di umido (quasi 23 mila tonnellate) e vetro (11.523 tonnellate) la provincia ferrarese è stata in linea con la media di raccolta regionale.

I dati si riferiscono al: 2015

Fonte: Arpae

Leggi anche:

Rifiuti, Roma ricicla metà di Vienna

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search