Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Ravenna

I giovani con problemi di peso sono stati più il 24% nel 2015. In Campania sono stati il 36%

In Italia nel 2015 più di una persona su 10 è risultata essere obeso. È quanto emerso dall’indagine Multiscopo dell’Istat sugli Aspetti della vita quotidiana e dalle ricerche dell’Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane.

La percentuale delle persone sovrappeso è stata anche maggiore. Sono stati il 35,3% infatti gli italiani con problemi di peso.  Fino al 2014 il sistema di sorveglianza del sistema sanitario nazionale (Passi) il tasso di persone in sovrappeso rilevato è stato del 32% circa. Gli obesi invece sono risultati essere il 10,5. In un anno quindi le persone con gravi problemi sono calate dell’1,6% e quelle in sovrappeso sono aumentate quasi del 3%.

Il grafico in apertura mostra le percentuali di obesi e il tasso di cittadini in sovrappeso nel 2015 nelle diverse regioni italiane.

Al Sud la bilancia va in tilt

I lucani hanno avuto un brutto rapporto con la bilancia. La popolazione della regione ha avuto il più alto livello di persone al di là del proprio peso forma. Sono stati quasi il 40% dei residenti. Questo significa che 4 persone su 10 in Basilicata hanno bisogno di perdere peso. In Campania sono stati il 39,3%, mentre in Sicilia il 38,7%. A quanto pare la buona cucina del Sud ha fatto più danni di quella del Nord.

Sono stati molto più in forma invece i lombardi, i marchigiani e gli abitanti della Valle d’Aosta. In Lombardia le persone in sovrappeso sono state il 31,8%, nelle Marche il 31,5% e in Valle d’Aosta il 30,4%.

Il Molise è la regione con il più alto indice di obesi

Se diamo uno sguardo ai dati sul’obesità invece la storia cambia un tantino. Il 14,1% dei molisani è risultato essere obeso. In Abruzzo la quota di persone fortemente in sovrappeso è stata del 12,7%. Anche in Puglia il tasso di obesi ha superato quota 12%, sono stati infatti il 12,3%.

In Emilia Romagna aumentano le persone in sovrappeso

In Emilia Romagna? Nel 2014 la percentuale di obesi è stata dell’11,8%, mentre quella delle persone in eccesso di peso è stata del 31%. Anche a livello regionale si è assistito ad un capovolgimento della situazione. Nel giro di un anno infatti c’è stato un drastico calo nel numero di obesi. Sono arrivati ad essere solo l’8,8% della popolazione, mentre gli emiliano romagnoli in sovrappeso sono stati il 36,3%.

E tra i più piccoli?

Il grafico in chiusura mostra invece le percentuali di minori tra i 6 e i 17 anni che hanno diversi chili di troppo. La Campania rimpinza i suoi giovani adolescenti all’eccesso. I bambini in sovrappeso sono infatti il 36% del totale della popolazione tra 6 e 17 anni. Il Molise ancora una volta spunta nella parte alta della classifica. Sono stati il 31,9% i minori in eccesso di peso. I chiletti di troppo sono stati il cruccio anche del 31,4% dei giovani pugliesi.

Tra gli emiliano romagnoli la media degli adolescenti in sovrappeso è stata del 23,9%. Un punto percentuale al di sotto della media nazionale.

I bambini più in forma sono stati invece quelli di Piemonte (18,1%), Valle d’Aosta (19,9%) e Trentino Alto Adige (17,8%).

I dati si riferiscono al: 2016

Fonte: Osservasalute e Passi

Leggi anche:

In 20 anni i giovani ravennati saranno l’8% in meno

Le città più rosa: Ravenna e Cervia

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search