Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Piacenza

Sono state quasi 3 mila le attività di proprietà di un immigrato dall’estero

Il grafico in apertura mostra la ripartizione per forma giuridica delle imprese registrate alla Camera di Commercio di Piacenza nel 2014 e nel 2015.

In calo quasi dell’1% le imprese attive

L’analisi di questi dati mostra come, nei due anni presi in esame, ci sia stato un calo dello 0,8% nel numero di aziende attive in provincia. Le imprese piacentine sono passate dall’essere 27.222 nel 2014 a 27.013 nel 2015.

La tendenza a Piacenza è quella di aprire attività in proprio con delle ditte individuali, queste aziende fanno capo ad un unico soggetto che è anche il solo responsabile dell’impresa. Praticamente se fallisce l’azienda fallisce anche l’imprenditore.  Le imprese di questo tipo sono state nel 2015 62,53% del totale del parco di attività a Piacenza, in valori assoluti parliamo di 16.892 negozi e aziende. C’è stato un lieve calo rispetto all’anno precedente, quando le ditte individuali sono state più di 17 mila (62,97% delle aziende).

La seconda forma giuridica più diffusa a Piacenza è stata la società di persone. In questo caso il peso rispetto al totale delle imprese è stato solo del 18,4%. Le ditte registrate sono state 4.972 nel 2015, l’anno prima erano 5.064.

Ad essere cresciute invece sono state le società di capitale, sono passate dal contare 4.520 iscritti a 4.651. La percentuale rispetto al totale è stata nel 2015 17,21, in aumento quasi del 3% rispetto al 2014.

Le imprese di Piacenza si sono concentrate soprattutto nei settori del commercio all’ingrosso (6.823), dell’agricoltura e della pesca (5.282) e delle costruzioni (5.034).

Le imprese straniere a Piacenza sono state il 10%

L’imprenditoria straniera che ruolo ricopre nell’economia piacentina? Dipende dai settori, ma ad esempio nelle costruzioni più di 1.400 imprese hanno un padrone straniero.

Il grafico qui sopra mostra quante sono state le imprese straniere a Piacenza nei diversi settori nel 2015.

Il comparto che ha registrato il maggior numero di imprese straniere a Piacenza è stato quello delle costruzione. Le aziende attive sono state 1.418. Al secondo posto le 585 attività commerciali e al terzo le oltre 200 imprese di ristorazione e gli alberghi aperti da un imprenditore straniero.

Il 10,46% delle 30.162 registrate a Piacenza nel 2015 sono state condotte da uno straniero. Questo significa che più di un’impresa su 100 è straniera.

La maggior parte degli imprenditori sono albanesi, marocchini e macedoni

L’ultimo grafico mostra quali sono stati i primi 10 paesi di provenienza degli imprenditori esteri di Piacenza.

La comunità di imprenditori più consistente è stata quella albanese, le aziende con un proprietario nato in Albania sono state 406 (15,53% del totale delle imprese straniere a Piacenza). Il secondo paese di provenienza degli imprenditori esteri è stato il Marocco, sono state più di 340 le attività registrate dai marocchini in provincia. Il terzo posto è stato occupato dai macedoni, sono state più di 270 le imprese di questi cittadini stranieri nel piacentino nel 2015.

I dati si riferiscono al: 2014-2015

Fonte: Infocamere e Camera di commercio di Piacenza

Leggi anche:

La crisi dell’artigianato piacentino

 

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search