Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Ferrara

Le cittadinanze concesse in Emilia Romagna passate 702 a 12.202 all’anno

Ci sono 5 modi per ottenere la cittadinanza italiana. Il principio su cui si basa il diritto di cittadinanza è lo “ius sanguini”, ovvero la discendenza diretta da almeno un genitore italiano. Ci sono però delle eccezioni, si può diventare italiani per matrimonio o per residenza. Ottengono automaticamente la cittadinanza invece gli stranieri nati in Italia, ma solo al compimento dei 18 anni; gli stranieri con un genitore italiano; i minori adottati da un italiano.

In quanti sono riusciti ad ottenere la cittadinanza italiana in Emilia Romagna dal 2002 al 2016?

In 14 anni le domande accolte sono passate da 702 a diverse migliaia, 12.202. Un incremento impressionante che però non si è distribuito equamente nell’arco temporale esaminato. Solo nel 2012 il numero di domande per ottenere la cittadinanza italiane accolte sono state 4.387.  In pochi anni sono quindi più che raddoppiate. I dati dell’Istat tengo conto solo delle cittadinanze chieste e concesse in Italia.

Ottenere la cittadinanza italiana è diventato più facile?

Il grafico mostra come sono cresciute le richieste di stranieri di diventare italiani in ciascuna provincia della Regione.

Bologna, come capita spesso, è stata la prima in Regione per numero di nuovi italiani. Sono state 2.339 lo scorso anno e pensare che nel 2002 sono state solo 181 le domande con esito positivo. Sono state quasi 13 volte di più.

Subito dietro il capoluogo si trova Modena con le sue 2.217. In questo caso è stato ancora più impressionante la crescita di nuovi cittadini stranieri che sono riusciti ad ottenere la cittadinanza italiana. Quattordici anni fa sono state appena 94 le domande accolte dalla Questura modenese. A seguire ci sono state Reggio Emilia (2.076 casi) e Parma (1.203). Superiori a mille anche le cittadinanze concesse agli stranieri a Rimini.

E a Ferrara?

La provincia più tranquilla dell’Emilia Romagna si è distinta per il basso numero di concessioni.

È stata l’ultimo territorio per numero di autorizzazioni, sono state 566. Anche in questo caso c’è stato un aumento delle cittadinanze concesse, ma è stato meno consistente rispetto a quelli di Modena, Bologna e Reggio Emilia.

Nel 2002 infatti a Ferrara sono stati solo 63 gli stranieri divenuti italiani.

Lo strano caso 2011

C’è stato un anno in cui il numero di richieste accolte nella provincia è improvvisamente calato. Il 2011 infatti mostra un evidente passo indietro rispetto al progressivo aumento di stranieri italianizzati. Nel ferrarese ad esempio le cittadinanze concesse sono scese da 185 dell’anno precedente a 34 nel 2011. A Piacenza la riduzione è stata da 261 a 25, a Bologna addirittura le domande accolte sono calate  da 923 a 129. Nel complesso in Regione si è passati da 3.865 cittadinanze autorizzate a 600.

Nel rapporto sulle migrazioni del 2012 è stato messo in evidenza che tra il 2010 e il 2011 si è osservata una nuova tendenza degli stranieri a lasciare l’Italia per far ritorno nel Paese d’origine o per paesi terzi.

I dati si riferiscono al: 2002-2016

Fonte: Istat

Leggi anche:

Cittadinanza concessa a 14 mila persone

 

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search