Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Rimini

 È stata la cifra più alta pagata in regione per la raccolta dell’immondizia

I riminesi sono i cittadini che pagano di più la gestione dei rifiuti in tutta l’Emilia-Romagna. Questo è quanto emerge dall’ultimo rapporto regionale, pubblicato a metà maggio, sullo stato della gestione della spazzatura in regione. Secondo la ricerca a Rimini si paga in media il 45 per cento in più rispetto al resto della regione, con una cifra che arriva a 249 euro per abitante. Il costo totale del servizio è 83,65 milioni di euro.

A Poggio Torriana differenziata al 70%

Molto diversificato è il comportamento degli abitanti riguardo la raccolta differenziata. I più virtuosi sono stati gli abitanti di Morciano e di Poggio Torriana che sono arrivati rispettivamente al 69 e al 70 per cento di rifiuti differenziati. Appena il 25 per cento della spazzatura di Pennabilli finisce invece in campana o negli altri contenitori adibiti alla differenziata. Tra questi due estremi viaggiano tutti gli altri comuni della provincia. La raccolta differenziata a Rimini si è assestata ad un buon 61 per cento.

L’umido ha costituito il 27% dei rifiuti

Ma cosa viene avviato al recupero in provincia? Umido, carta e verde rappresentano la maggior parte del tonnellaggio della raccolta differenziata a Rimini. Davanti a tutti troviamo l’umido (27,41 per cento) che è del resto il rifiuto che si produce maggiormente in cucina. Plastica e vetro, insieme, coprono circa il 20 per cento della torta.
I dati si riferiscono al: 2015
Fonte: Regione Emilia Romagna/Arpae
 Leggi anche:
Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search