Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Bologna

Più di 190 società sportive sul territorio. La Lombardia ne ha oltre 600

La carovana del Giro d’Italia si prepara ad attraversare l’Emilia Romagna. La dodicesima tappa, domani 18 maggio, partirà da Forlì e arriverà a Reggio Emilia, passando per il territorio bolognese.

Più di 110 mila tesserati in un anno

Il grafico in alto mostra l’andamento dei tesseramenti alle società ciclistiche italiane dal 2009 al 2016.

In preparazione a questo evento sportivo, ecco quanto è diffuso il ciclismo in Italia e in Emilia Romagna e quanti sono i tesserati della Federazione ciclistica italiana.

Sono stati più di 11o mila e 320 i tesserati nel 2016. Di questi oltre 14 mila sono stati giovani tra i 7 e i 12 anni, Gli esordienti, che comprendono i ragazzi tra i 13 e i 14 anni, sono stati 3.078.  Oltre 2.500 poi sono stati gli allievi (15/16 anni). A seguire la categoria juniores, i maschi sono stati 1.655. Più di mille anche gli under 23 che si sono tesserati in una squadra ciclistica in Italia lo scorso anno. Infine la categoria elite ha contato 488 iscritti.

Per quanto riguarda i ciclisti con disabilità sono raddoppiate le iscrizioni della categoria paralimpico, sono passate da poco più di 200 a 440.

Oltre 5.900 le donne cicliste

Le donne in sella ad una bici secondo i dati della Federazione sono state nel 2016 5.943 su un totale di 74.419 atleti registrati. Le ragazzine tra i 13 e i 14 anni che hanno scelto di pedalare sono state 482.  Le allieve sono state 325, mentre le juniores 204. Arrivando alla categoria elite, le donne sono arrivate ad essere 289.

Quasi 2.500 poi le atlete femminili distribuite tra le classi master, cicloturismo e ciclosportive. Nel paraciclismo la rappresentanza femminile ha contato 43 presenze.

Ma quante sono le società ciclistiche in Emilia Romagna?

La Regione è rimasta fuori dal podio per numero di società sportive. Il grafico mostra quante sia state le affiliazioni alla FCI lo scorso anno in ciascuna regione della Penisola.

Nel 2016 le imprese ciclistiche emiliano romagnole sono state solo 198. La distanza con la Lombardia, prima classificata,  è stata decisamente importante. Le società di ciclismo lombarde hanno superato le 690 unità, arrivando a sfiorare quota 700.

Al secondo posto il Veneto con le sue 449 affiliate alla Federazione ciclistica italiana. E a chiudere il podio c’è stata la Toscana con 288 iscritti. A superare l’Emilia Romagna anche il Piemonte, quarto classificato, con 225 società.

Tra le Regioni con il minor numero di società registrate ci sono state la Valle D’Aosta (21), il Molise (22) e la Basilicata (36).

Se però si considerano gli amatori del veicolo a due ruote si stima che in Emilia-Romagna le persone che usano regolarmente la bicicletta sono il doppio rispetto alla media nazionale. La media regionale è stata del 10% rispetto al 5% dell’Italia nel suo complesso.

A Bologna solo una società ciclistica ogni 28 mila residenti

Ma entriamo nel vivo. Nelle province emiliano romagnole nel 2015 è stato condotta una ricerca sulla densità delle società ciclistiche sportive rispetto alla popolazione residente. Bologna, Ferrara e Modena sono stati i territori con il minor numero di associazioni ciclistiche. Il rapporto è stato rispettivamente di una società ogni 28.389 abitanti, 1 ogni 28.943 e 1 ogni 24.127.

La provincia con il maggior numero di imprese sportive è stata invece Piacenza, 1 società ogni 9.438 abitanti. A seguire Ravenna (1/11.828 residenti) e Parma 1 associazione ogni 11.120 abitanti)

 

I dati si riferiscono al 2009-2016

Fonte: Federazione italiana ciclismo

Leggi anche:

In 15 anni oltre 180 morti in incidenti automobilistici

Ecco quanti pedoni e ciclisti coinvolti in incidenti d’auto

 

 

 

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search