Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Piacenza

Superati i risultati regionali (solo +1,5%) e quelli nazionali (+1,2%)

L’export piacentino va fortissimo.  La crescita delle vendite estere della provincia emiliana è stata più alta di quella regionale e nazionale. Nel 2015 infatti le imprese di Piacenza hanno esportato beni per un valore pari a 3 miliardi 952 milioni 115 mila 510 euro.

Nel 2016 invece sono stati abbondantemente superati i 4 miliardi di export, per la precisione 4.225.039.937 euro. L’incremento quindi è stato quasi del 7%.

Le vendite estere italiane invece sono cresciute solo dell’1,2%, mentre quelle regionale dell’1,5%.

Quali settori hanno trainato questa accelerazione dell’export piacentino?

Il grafico in alto mostra quanto siano cresciute in valori percentuali e assoluti le esportazioni delle aziende di Piacenza nel 2016 rispetto al 2015.

Un settore che ha visto aumentare esponenzialmente i propri commerci con l’estero è stato quello definito degli Altri mezzi di trasporto (+91%).

Sono più che raddoppiate le vendite estere di prodotti chimici realizzati in provincia. Sono cresciute del 64,2% passando da 47 milioni e mezzo di euro a 78 milioni. Grande richiesta anche dei prodotti minerari, le esportazioni in questo campo sono passate dal valere 380 mila euro ai 558.000 del 2016.

Le zavorre di questa ascesa

Dall’altro lato della classifica, il calo maggiore è stato quello subito dai prodotti petroliferi raffinati. I ricavi delle vendite oltre confine sono passati da 442 mila a 296 mila euro. Non se la sono passata molto meglio i produttori di mobili, in questo settore le esportazioni sono scese del 26% da 185.657.000 a 137.313.000 euro. Il terzo peggior risultato è stato quello del comparto bevande, in calo quasi del 14%. In questo caso il valore delle esportazioni è passato da 13.081.000 euro a 11.270.000 euro.

Il settore più importante è stato quello dei macchinari

E veniamo ai settori che hanno avuto un’incidenza maggiore in termini di export nel mondo industriale e manifatturiero a Piacenza. In primis c’è stato quello dei macchinari e delle vetture nca. Il valore delle vendite estere di questo comparto è stato 1.106.476.000 euro (in calo dell’1,5% rispetto al 2015). Al secondo posto la produzione di pelletteria e pellicce, che ha superato i 500 milioni di export (in crescita del 4,8%). Le apparecchiature elettriche sono stati il terzo settore per esportazioni, hanno raggiunto i 308 milioni di euro.

I dati si riferiscono al: 2015-2016

Fonte: Camera di Commercio di Piacenza e ICE

Leggi anche: 

In crescita i piacentini in cerca di lavoro

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search