Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Modena

Modenesi più ricchi. I redditi medi sono aumentati fino a 23.248 euro

Il grafico in apertura rappresenta l’andamento del reddito medio in provincia di Modena tra il 2006 e il 2015.

I redditi medi a Modena sui 23 mila euro

Due anni fa i modenesi nel complesso hanno dichiarato 3 miliardi 532 milioni 589 mila e spiccioli. I contribuenti che hanno presentato la dichiarazione dei redditi sono stati 134.944 su una popolazione di quasi 185 mila persone.

Il reddito medio per contribuente in provincia è stato pari a 23.248 euro. I dati raccolti da Unioncamere Emilia Romagna, raccolti nella banca dati Pablo, hanno reso possibile ricostruire l’evoluzione della ricchezza dei cittadini di Modena e provincia.

Anche se i ricavi medi modenesi sono stati più alti di quelli regionali (del 2,5%). Infatti i redditi medi degli emiliano romagnoli sono stati pari a 22.676 euro. I 23.248 euro dichiarati dagli abitanti del territorio di Modena hanno superato dell’11,8% anche il reddito medio nazionale (fermo a quota 20.798 euro).

Le imposte pagate in media da ciascun contribuente modenese sono state maggiori rispetto a quelli del resto della regione e non solo. I cittadini della provincia hanno pagato 5.393euro, il 7,3% in più della media italiana e il 2,8% in più della media regionale.

Contrariamente a quanto accaduto a Cesena, dove c’è stato un impoverimento dei cittadini, a Modena è aumentato l’importo complessivo delle dichiarazioni.

I ricavi dei contribuenti di Modena nel 2006 sono stati pari a 3.167.774.520 euro, mentre nel 2015 sono stati superati i 3 miliardi e mezzo.

Il calo dei contribuenti fotografa la crisi

Quello che è diminuito in provincia invece sono stati i cittadini che hanno prodotto guadagni. Il grafico qui in basso mostra questa riduzione.

Nel 2016 solo 134.944 modenesi hanno presentato la propria dichiarazione dei redditi, nel 2006 sono stati 138.856.  Questo calo testimonia in parte il calo dei posti di lavoro subito in provincia negli anni di crisi economica.

Non a caso l’anno in cui, stando ai dati Unioncamere, Modena ha contato il maggior numero di contribuenti è stato il 2007, sono stati 140.385. Da quel momento in poi, e con l’aggravarsi delle difficoltà economiche, il numero di dichiarazioni è andato assottigliandosi sempre più. Il calo è stato inarrestabile fino al 2014. I contribuenti di quell’anno infatti sono stati 148 in più rispetto al 2013. Un lieve aumento che è proseguito anche nel 2015 quando le dichiarazioni dei modenesi sono state 134.944 contro le 134.863 del 2014 (81 casi in più).

Nel documento della Camera di Commercio di Modena ci sono anche dei dati relativi alle fasce di reddito delle dichiarazioni. La maggior parte dei redditi è stato compreso nella fascia tra 10 e 26 mila euro e tra 26 mila e 55 mila euro. Il primo spicchio è stato pari al 34,6% dei contribuenti, mentre il secondo è stato il 24,5%.

Il 22,1% dei modenesi ha dichiarato un reddito tra o e 10 mila euro.

I dati si riferiscono al: 2006-2015

Fonte: Unioncamere Emilia Romagna

Leggi anche:

L’oro nero di Modena vale 1 mld

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search