Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Ravenna

In calo invece i prestiti, nel terzo trimestre 2016 calati a 13 miliardi

A Forlì-Cesena i cittadini sono diventati più parsimoniosi. I modenesi hanno messo in banca più di 18 milioni di euro. E a Ravenna?

Analizzando i dati raccolti da Unioncamere Emilia Romagna sul credito nelle province della Regione si nota un cambiamento nelle abitudini di risparmio dei ravennati.

I depositi a Ravenna

Il numero di depositi per la provincia di Ravenna sta diminuendo? Al contrario. I risultati dello studio della Camera di Commercio hanno mostrato come anche in questa provincia sia aumentata la propensione a mettere da parte quanto guadagnato. Infatti, se si confrontano i dati degli ultimi due anni hanno avuto luogo sempre più depositi. Diamo uno sguardo alle cifre e cerchiamo di dare un senso a questa variazione.

Nel primo trimestre 2015 sono stati depositati 7.299.195.000, in aumento del 3,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tra gennaio e marzo 2015 gli impieghi hanno invece iniziato a mostrare un decremento, poi rivelatosi inarrestabile.  Nel primi tre mesi del 2015, gli impieghi hanno raggiunto i 13.837.858.000 di euro. In questo caso il calo è stato dell’1,6% rispetto allo stesso periodo del 2014.

In totale nel primo trimestre del 2015 si è avuto un impiego sui depositi del 189,6%.

Nel terzo trimestre 2015 aumentati i prestiti

A luglio-settembre del 2015 i prestiti a famiglie e imprese sono cresciuti, anche se solo dello 0,2%. Invece nell’ultimo trimestre 2015 gli impieghi sono tornati a diminuire, sono stati dello 0,5% più bassi. In totale a dicembre 2015 gli impieghi hanno raggiunto quota 13.642.842.000 di euro.

Nell’ottobre-dicembre 2015 i depositi hanno continuato ad aumentare. Sono arrivati a 7.813.394.000 con un incremento del 3,1% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.

In totale, nel quarto trimestre del 2015 sono stati impiegati il 174,6% dei depositi.

Il 2016 conferma la tendenza al risparmio

Nel 2016 la situazione è mutata considerevolmente, come si può notare tenendo conto dei dati relativi al terzo trimestre dello scorso anno. In questo periodo, infatti, gli impieghi sono stati 13.547.620.000 di euro. Dunque, la variazione negativa rispetto al trimestre dell’anno precedente è stata di ben 1,7 punti percentuali. Sempre nello stesso periodo, i depositi totali sono stati di 8.109.743.000. In questo caso c’è stata una crescita rispetto al luglio-settembre 2015 dell’8%.

Gli impieghi sui depositi, per il terzo semestre del 2016 sono stati del 166,9%.

I dati si riferiscono al: 2015-2016

Fonte: Unioncamere Emilia Romagna

Leggi anche:

In 20 anni i giovani ravennati saranno l’8% in meno

Un carcere troppo affollato quello della provincia di Ravenna

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search