Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Bologna

È stata la terza provincia per numero di impiegati nelle imprese agricole

Il grafico in apertura mostra la distribuzione delle imprese agricole in Emilia Romagna.

Più di 9 mila aziende nel modenese

Tra le province della Regione è stata Modena quella che nel 2016 ha registrato il maggior numero di aziende nel settore agricole. Sono state 9.652 tra aziende alimentari, di bevande e manifatturiere. Sono state il 21,8% del totale delle imprese del settore in Regione. Bologna è stato il secondo territorio per quantità di attività agricole e di produzione di bevande. Sono state 8.733, il 19,7% del comparto regionale. Al terzo posto poi Reggio Emilia e le sue 6.629.

Le province con il minor numero di aziende agricole sono state Piacenza (2.494), Rimini (2.592) e Ferrara (2.555).

La ripartizione delle imprese agricole bolognesi

Per quanto riguarda le aziende bolognesi sono state poco più di 8 mila quelle manifatturiere. Le imprese alimentari invece sono state 635 e quelle di produzione di cibi e bevande sono state 663. Altre 28 infine sono state le aziende produttrici di solo bevande.

Il secondo grafico mostra l’incidenza delle aziende bolognesi nel panorama delle imprese agricole emiliano romagnole. Nel 2016 in Emilia Romagna 2 aziende manifatturiere su 100 sono state operanti in provincia di Bologna. Le attività alimentari bolognesi sono state invece il 13,5% di quelle regionali. Infine l’incidenza delle imprese bolognesi nel settore di produzione di bevande è stato il 16%.

Quasi il 4% degli occupati nel settore agricolo in Regione

Il grafico finale mostra quanti sono stati gli occupati nell’agricoltura nelle province dell’Emilia Romagna nel 2016.

In totale in Regione le persone impegnate nel 2016 sono state quasi 2 milioni. Gli occupati nel settore agricolo sono stati il 3,9% degli occupati totali in Emilia Romagna. I dipendenti sono stati 33 mila, mentre gli stagionali e gli indipendenti sono stati 43 mila.

Ecco chi lavora in agricoltura nel territorio

Tra le diverse province quella che ha impiegato più agricoltori è stata quella di Ravenna. Gli occupati nel settore sono stati 12.241, sono stati quindi il 7,3% dei lavoratori ravennati. A Modena poi sono stati quasi 11 mila e 300 gli impiegati in agricoltura. La percentuale degli occupati sul totale dei lavoratori modenesi è stata del 3,9%.

Bologna è stata solo la terza provincia con più occupati nella coltivazione e produzione di alimenti e bevande. I contadini e gli imprenditori agricoli sono stati 10 mila e 812. Si è trattato di appena il 2,3% degli occupati del territorio.

Anche in questo caso in fondo alla classifica si trovano Piacenza e Rimini. Hanno registrato un tasso di occupati nell’agricoltura del 4,1% e del 1,5% rispetto al totale degli impiegati. In valore assoluto hanno contato rispettivamente su quasi 5 mila e 2.137 impiegati a testa.

I dati si riferiscono al: 2016

Fonte: Osservatorio agroalimentare Unioncamere

Leggi anche: 

A rischi le produzioni agricole. In futuro le temperature più alte di 5°

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search