Share with your friends










Inviare
More share buttons
 In Parma

Quasi il 26% dei posti offerti nel primo trimestre classificato come di difficile reperimento

Gli ingressi nel mondo del lavoro di Parma lo scorso anno sono stati 1.310 in più delle uscite. Infatti le persone che sono entrate in aziende, negozi e attività in provincia di Parma sono state 14.840. Le uscite programmate sono invece state 13.530.

Ecco quante sono state le assunzioni a Parma

Il grafico in alto mostra le stime su assunzioni stagionali e non avvenute lo scorso anno. I contratti a termine sono stati 5.820, mentre quelli non stagionali sono stati 1.610. Dalle attività commerciali locali sono stati programmati il maggior numero di contratti stagionali (850), mentre in alberghi e ristoranti c’è stata la più alta previsioni di contratti a lunga scadenza (370).

Fuori 30 dirigenti

Le previsioni del rapporto Excelsior hanno stimato un ricambio nei posti di comando delle attività di Parma, i dirigenti in uscita infatti sono stati 30 e altrettanti ne sono stati programmati in entrata.

Uno scarto minimo è stato invece quello tra gli operai assunti nei diversi settori e quelli che invece sono stati fatti fuori, in totale tra entrate e uscite la differenza è stata di 50 operai impegnati in più.

Il grafico in basso mostra per ciascun settore gli ingressi e le uscite previste entro il 31 dicembre 2016 per tipologia di impiego.

Tra gli impiegati e dipendenti c’è stato in totale un incremento di circa 1.260 nuovi ingressi.

Gradita esperienza precedente per il 62% dei lavori

E per quest’anno? Le previsioni Excelsior per i primi 3 mesi 2017 sono state  di 2.300 assunzioni a Parma. Il settore che ha  programmato il maggior numero di nuovi assunti è stato quello dei servizi. Sono state 1.460 contro le 830 delle industrie provinciali. Il 94,1% saranno, sempre secondo le ipotesi, impieghi stagionali.

Nelle attività commerciali tra gennaio e marzo 2017 sono state previste 410 assunzioni, di cui 400 stagionali.

Il 25% delle 2.300 nuove posizioni è stata considerata di difficile reperimento. Questo significa per 596 dei posti disponibili sarà complicato riuscire a trovare dei candidati all’altezza. Nelle industrie gli impieghi senza lavoratori con le giuste caratteristiche sono stati, secondo le stime, il 33,7%, mentre nei servizi solo il 21,4%.

Per il 62% dei lavori offerti nel primo trimestre 2017 è stata richiesta una preparazione specialistica. Le percentuali di impieghi per cui è stato necessario avere già una esperienza pluriennale sono stati il 62,3% dei lavori nel settore industriale e  il 62,4% nelle attività di servizi.

I dati si riferiscono al: 2016-2017

Fonte: Excelsior

Leggi anche:

Cercasi disperatamente infermieri, venditori e…

I numeri della provincia di Parma

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search